Marina Terragni. Temporary Mother

(Il Foglio, 29 giugno 2016) – Sul valore sociale della maternità c’è ancora da discutere. Sul suo valore economico non ci sono più dubbi: dai 120-150 mila dollari all inclusive della California – la gestante premium costa un po’ di più – ai 20-30 mila per una docile surrogata indiana.

«Soldi e tecnica per cancellare la madre»

di Umberto Folena (Avvenire, 9 giugno 2016) – La denuncia al femminile nel libro di Marina Terragni: la maternità surrogata conduce a una «nuova forma di patriarcato» e nasce dall’«invidia dell’utero».