Selling sex is highly dangerous – The Guardian

L’autrice Sonia Sodha di The Guardian pubblica un articolo per sensibilizzare sull’argomento della prostituzione. Il titolo Selling sex is highly dangerous. Treating it like a regular job only makes it worse è già di per se esplicativo, incentivando il pubblico a non pensare che chi si prostituisce lo fa per scelta e che non va normalizzato… Continua a leggere Selling sex is highly dangerous – The Guardian

Lettera alla redazione. Contro il sex work non contro le sex workers – il manifesto

Il dibattito . Riceviamo e pubblichiamo un ulteriore contributo sulla questione del sex work. La discussione è emersa in seguito a un reportage pubblicato su il manifesto “L’emergenza umanitaria del lavoro sessuale” Cara Redazione, invece di dare l’adeguato spazio alle esperienze, relazioni, riflessioni del movimento neo abolizionista purtroppo in alcuni articoli da voi pubblicati se… Continua a leggere Lettera alla redazione. Contro il sex work non contro le sex workers – il manifesto

Una strada senza ritorno: perché la legge Merlin va difesa

Resistenza Femminista (27esima ora, 15 febbraio 2019) – Cassare la legge Merlin, sul presupposto che il reclutamento e favoreggiamento della prostituzione siano legittimi in caso di “libera scelta” della donna, significherebbe fare un grande regalo alle mafie che gestiscono i bordelli oggi illegali e la prostituzione di strada.

Il mito di Pretty Woman, la puttana felice

di Ida Paola Sozzani (LaCittàFutura, 13 gennaio 2019) – Esce nelle librerie italiane il prossimo 15 Gennaio 2019 l’ultimo dossier-inchiesta sulla prostituzione realizzato dalla giornalista inglese Julie Bindel, nell’appassionata traduzione realizzata dalle attiviste italiane di Resistenza Femminista, pubblicata da Vanda-Morellini editore.

Premessa di Resistenza Femminista a “Il mito Pretty Woman” di Julie Bindel

Ieri 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza maschile sulle donne, tutte noi donne e sopravvissute abbiamo mostrato la nostra forza al mondo prendendo parola contro chi ci vuole vittime passive e mute di fronte ad un patriarcato sempre più pervasivo e violento.